Ordine degli Ingegneri di Venezia

CORSO IN STREAMING LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE E SOCIALE NEGLI APPALTI PUBBLICI

Prezzo: 60,00€ + IVA ( 73,20)

Sconto del 50% per gli under 35 iscritti all’Ordine degli Ingegneri di Venezia da meno di 3 anni
Termine iscrizione e pagamento: 14/09/2022
Posti disponibili: 46
Sede: Streaming –

Lezioni:
16/09/2022 – dalle 14:00 alle 18:00

46 disponibili

ISCRIVITI
COD: 2022104 Categoria:

Descrizione

L’Ordine degli Ingegneri della Città Metropolitana di Venezia e la Fondazione Ingegneri Veneziani organizzano il corso in streaming “La sostenibilità ambientale e sociale negli appalti pubblici” che si terrà nella giornata del 16 settembre 2022, dalle ore 14,00 alle ore 18,00.

 

DOCENTE: Avv. Giuseppe Gravina

 

PER IL COLLEGAMENTO IN STREAMING È NECESSARIO AVERE UNA CONNESSIONE INTERNET ADEGUATA E UTILIZZARE GOOGLE CHROME.

 

Alla fine del corso di 4 ore è previsto un Test

 

Per essere ammessi alla verifica finale di apprendimento, per ottenere l’attestato di frequenza e per il riconoscimento dei crediti formativi NON sono concesse in alcun caso assenze anche parziali.

 

La Fondazione Ingegneri Veneziani si riserva di annullare il corso in caso di insufficienti adesioni.

 

PROGRAMMA

 

Venerdì 16 settembre 2022 dalle ore 14,00 alle ore 18,00

 

Il Green Public Procurement: prescrizioni del Codice dei contratti pubblici e modalità di attuazione

– I criteri di sostenibilità energetica e ambientale (art. 34 del Codice, come emendato dal Decreto Correttivo)

– I criteri ambientali minimi e il PAN GPP del Ministero dell’Ambiente,

– La rilevanza dei criteri ambientali minimi ai fini della stesura dei documenti di gara per l’applicazione del criterio dell’OEPV

– La richiesta di etichettature specifiche come prova dell’acquisto verde (art. 69 del Codice)

– La rilevanza delle prestazioni ambientali e delle esternalità ambientali nel valutare i costi del ciclo di vita del prodotto, del servizio o del lavoro da mettere a gara

– La valorizzazione del marchio Ecolabel UE

– ANAC e i Criteri Ambientali Minimi: la previsione dell’art. 71 sull’inserimento dei Criteri Ambientali Minimi sui bandi tipo

 

L’impatto di Next Generation EU, Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e progressiva espansione dell’applicazione dei criteri ESG sulla valorizzazione degli elementi di sostenibilità sociale e ambientale nei contratti pubblici

– In che modo e in che senso la sostenibilità ambientale e sociale è al centro del Next Generation EU e delle relative declinazioni nazionali

– La sostenibilità sociale sub specie di inclusione di genere e generazionale

– Considerazioni introduttive sulla possibilità, per le stazioni appaltanti, di subordinare il rispetto del principio di economicità ad altri criteri, tra cui quelli ambientali e sociali, ex art. 30 c. 1 Codice dei contratti pubblici

– La nozione “ampia” di clausola sociale e ambientale di cui all’art. 18, par. 2, della Direttiva 24/2018 (e 36, par. 2, della Direttiva 25) quale complesso di prescrizioni normative non derogabili

 

Le clausole sociali nel Codice dei contratti pubblici: la clausola di stabilità occupazionale di cui all’art. 50 e le altre clausole sociali apponibili alla lex di gara in forza dell’art. 3, comma 1, lettera qqq

– L’art. 50 del Codice dei contratti pubblici nella vigente formulazione (post Decreto Correttivo 2017)

– Le indicazioni delle Linee Guida ANAC n. 13/2019 circa l’operatività della clausola

– La gamma di altre “clausole sociali” rinvenibili nella prassi: le clausole di assorbimento, le clausole di equo trattamento, le clausole di pari opportunità e i margini di loro possibile applicazione nei contratti pubblici per effetto dell’art. 3, comma 1, lettera qqq

 

Le clausole sociali nel D.L. n. 77/2021: i contratti pubblici finanziati con risorse del PNRR e del PNC e l’introduzione di nuovi obblighi di clausole sociali

– L’art. 47 comma 4 del D.L. n. 77/2021 e l’introduzione di nuovi obblighi, a carico delle stazioni appaltanti, di previsione nei bandi di gara, negli avvisi e negli inviti, di specifiche clausole di inserimento, come requisiti necessari e come ulteriori requisiti premiali dell’offerta, con la finalità di promuovere l’imprenditoria giovanile, la parità di genere e l’assunzione di giovani e donne

– Le ulteriori premialità attribuibili ex comma 5

– Le penalità di cui all’art. 47 comma 6

 

Costi della manodopera e oneri aziendali per l’adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza e loro incidenza sull’offerta economica

– Organizzazione del lavoro scelta dall’affidatario dell’appalto o della concessione e formulazione dell’offerta

– Il contenuto prescrittivo degli artt. 30, comma 4 e 105, comma 9 del Codice dei contratti pubblici

– L’impossibilità di accettare, in sede di verifica di anomalia ex art. 97 comma 6, giustificazioni “in relazione a trattamenti salariali minimi inderogabili stabiliti dalla legge o da fonti autorizzate dalla legge”

– La Sentenza TAR Toscana n. 1171/2018: l’erronea indicazione del costo della manodopera non comporta esclusione, in presenza di salari pagati dall’impresa non inferiori a trattamenti salariali minimi inderogabili

– La Sentenza TAR Sardegna n. 95/2019: verifica di anomalia dell’offerta in relazione a costo del lavoro autonomo

– L’indicazione, richiesta all’operatore economico in sede di offerta, circa i propri costi della manodopera e gli oneri aziendali per l’adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza (art. 95, comma 10 del Codice dei contratti pubblici)

 

PER RICEVERE L’ATTESTATO DI FREQUENZA AL CORSO E’ NECESSARIO IL SUPERAMENTO DELLA VERIFICA FINALE DI APPRENDIMENTO

 

CREDITI FORMATIVI (SOLO PER INGEGNERI)

Il rilascio dell’attestato di frequenza darà diritto agli Ingegneri ad acquisire 4 CFP

 

La partecipazione al corso in oggetto è riservata agli iscritti all’Ordine degli Ingegneri della Città Metropolitana di Venezia e agli Ordini d’Italia.

Potranno inoltre partecipare SENZA IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI FORMATIVI eventuali altri professionisti, iscritti e non ad Ordini e Collegi professionali, previa verifica della competenza professionale sul tema oggetto del corso.

 

Per iscriversi all’evento è necessario che il professionista interessato sia utente della Fondazione. Iscrizione gratuita possibile collegandosi al sito dell’Ordine degli Ingegneri della Città Metropolitana di Venezia.

Per maggiori informazioni si prega di contattare la Segreteria della Fondazione allo 041.7790577.

 

L’accettazione dell’adesione da parte dell’Ordine e della Fondazione sarà comunque sempre discrezionale e quindi non automatica

 

L’ISCRIZIONE AL CORSO COSTITUISCE VINCOLO AL SUCCESSIVO PAGAMENTO DELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE

 

SI AVVISA INFINE CHE IL RECAPITO TELEFONICO E L’INDIRIZZO MAIL INDICATO AL MOMENTO DELL’ISCRIZIONE AL CORSO VERRANNO UTILIZZATI DALLA FONDAZIONE INGEGNERI VENEZIANI E, AI SOLI SCOPI TECNICI, DA PARTE DI UNA DITTA ESTERNA PER LA GESTIONE DELLO STREAMING LIMITATAMENTE AL PRESENTE EVENTO.

 

GARANZIA PRESENZA – Il sistema verificherà casualmente, durante l’evento, la vostra presenza attiva.

Categoria:

in by